Percorso

Cerca

Facebook Fanbox

 

ANNO  SCOLASTICO   2018/2021

 

SOMMARIO

 

SOMMARIO Pag. 2

PRESENTAZIONE DEL COMITATO DI GESTIONE Pag. 3

PREMESSA Pag. 5

PRINCIPI ISPIRATORI DELLA SCUOLA Pag. 5

OBIETTIVI DA PERSEGUIRE Pag. 6

FINALITA’ DELLA SCUOLA Pag. 6

PROGETTARE: OSSERVAZIONE - VERIFICA -

VALUTAZIONE Pag. 6

SCELTA GENERALE DEL METODO Pag. 7

ORGANICO E RISORSE STRUTTURALI Pag. 8

IL COMITATO DI GESTIONE Pag. 9

LE INSEGNANTI Pag. 9

IL CONSIGLIO SCOLASTICO Pag. 10

IL SERVIZIO AMMINISTRATIVO Pag. 10

I SERVIZI AUSILIARI Pag. 10

LA COLLABORAZIONE ED IL COORDINAMENTO CON

LE ALTRE SCUOLE Pag. 11

LA COLLABORAZIONE CON ESPERTI Pag. 11

LA COLLABORAZIONE SCUOLA-FAMIGLIA Pag. 11

L’ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA SCOLASTICA Pag. 12

IL CALENDARIO SCOLASTICO 2015-2016 Pag. 12

AVVENIMENTI E DATE IMPORTANTI DA RICORDARE Pag. 13

PROGETTI DIDATTICI Pag. 13

PRESENTAZIONE DEL COMITATO DI GESTIONE

Carissimi genitori,

i componenti del Comitato di Gestione desiderano esprimere il loro benvenuto a tutti i genitori, in particolare a coloro che iniziano da questo nuovo anno scolastico il percorso educativo - formativo dei loro bambini.

Non solo, ma anche portarvi a conoscenza delle varie iniziative che interesseranno l’anno scolastico.

Troverete un ambiente sempre nuovo e accogliente, con molti giochi sia all’interno che nel cortile esterno.

Nelle sezioni e nella sala mensa troverete tavoli, sedie, banchi e armadi, grazie all’impegno dei soci fondatori dell’associazione nel reperire i finanziamenti.

La Scuola dell’Infanzia “TuttoMondo” è all’avanguardia non solo per la programmazione e gli interventi didattici, ma anche per le varie proposte di crescita e formazione rivolte al bambino e al genitore.

Infatti, per i vostri bambini, oltre alla normale attività didattica di sezione, la scuola organizza altri interessanti progetti:

  • “ Fotografia“, per sviluppare la percezione visuo-motoria;
  • “Emozioni ed affettività“, per conoscere e valorizzare aspetti umani sin da bambini e avere l’opportunità di creare dei legami affettivi e di fiducia nell’ambito scolastico;
  • “Inglese”, per creare un bagaglio culturale sempre più ricco fin da piccoli;
  • “Propedeutica all’arte”, per introdurre al piacere della creatività, dell’espressione e della conoscenza del mondo.

Varie ed interessanti sono le proposte per Voi genitori, cui siete tutti chiamati a partecipare, non solo per un arricchimento personale, ma anche per condividere con gli altri le soddisfazioni, e non solo le difficoltà, “dell’essere genitore.”

  • Saranno attivati vari “laboratori per genitori” (per esempio decoupage, perline, creazione di candele, cucina ,teatro, ecc..), tramite i quali avrete la possibilità di conoscere tecniche decorative e creative e, soprattutto, di passare qualche serata insieme con altri papà e mamme e con le insegnanti.
  • Non mancheranno “ le serate a tema”, con vari esperti, per riflettere sull’infanzia e su come affrontare con serenità le varie tappe della crescita dei nostri figli.
  • Ogni genitore, inoltre, potrà offrire il proprio contributo e le proprie attitudini, rendendosi disponibile per il giardinaggio, varie manutenzioni, con i bambini

nel corso d’anno, le pulizie di fine anno… (ricordatevi “un filo si spezza, ma non una matassa!!!”).

  • Quest’anno, grazie all’interessamento di alcuni genitori c’è l’intenzione di creare la pubblicazione del “GIORNALINO”, il giornalino della nostra Scuola dell’ Infanzia, al cui interno trovate vari articoli dedicati alle iniziative ed attività scolastiche e alle vostre preziose proposte.

L’indirizzo e-mail è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Cogliamo anche l’occasione per invitarvi a visitare il bel sito internet della nostra Scuola, indirizzo: www.tuttomondo-scuola.it. Un mezzo moderno ed efficace per tenersi aggiornati sulle varie iniziative e dove trovate lo statuto ed il regolamento della scuola.

Auguriamo un buon lavoro a tutte le insegnanti, un prezioso ed arricchente anno scolastico ai bambini e alle loro famiglie.

Il Comitato di Gestione

PREMESSA

Il Piano dell’Offerta Formativa Triennale (PTOF) è il documento che informa gli utenti su quanto l’istituzione scolastica intende svolgere per compiere le sue finalità educative e didattiche.

La scuola dell’infanzia “TuttoMondo” è un’associazione senza fini di

lucro i cui soci sono i genitori dei bambini iscritti , chiamati ad essere

parte attiva per il buon funzionamento della scuola.

Si propone come finalità l’educazione dei bambini in età prescolare

secondo la visione cristiana della vita nel rispetto di altre culture

religiose.

 

I PRINCIPI ISPIRATORI DELLA NOSTRA SCUOLA

  1. La nostra Scuola s’ispira ai valori cristiani e rispetta altresì il credo

religioso di altre persone.

  1. Accoglie tutte le dimensioni dei bambini e delle bambine senza

privilegiare o dimenticarne nessuna. Tende infatti allo sviluppo dei

bambini globale e armonico dal punto di vista emotivo, affettivo,

psicologico, corporeo, cognitivo.

  1. Prende atto delle esperienze di vita maturate dal bambino e

provvede all’arricchimento e valorizzazione delle esperienze di vita.

  1. Avvia i bambini a sviluppare gradualmente la capacità di

autonomia e senso critico utilizzando gli strumenti offerti dal gioco, dalla lingua e dalla cultura.

  1. Fornisce gli strumenti necessari per maturare una solida identità

personale basata sull’autostima attraverso ogni esperienza vissuta a

scuola.

  1. Si propone di rispettare e far conoscere l’ambiente, e ogni forma

di vita.

  1. Contribuisce alla crescita e all’educazione del bambino, in stretta

collaborazione con le famiglie.

  1. E’ sensibile alle innovazioni didattiche, le assimila e ne fa strumento

di crescita qualitativa.

  1. Contribuisce alla preparazione e formazione del bambino per

l’inserimento nella scuola primaria.

GLI OBIETTIVI DA PERSEGUIRE

Noi ci impegniamo a:

- fornire un’educazione e un’istruzione che consentiranno ai bambini e

alle bambine di sviluppare tutte le loro potenzialità per vivere in

benessere e armonia;

- sostenere il naturale interesse ad apprendere come processo che

dura tutta la vita;

- sviluppare l’automotivazione, la fiducia e la determinazione

nell’affrontare un problema e risolverlo;

- riconoscere e valorizzare i progressi personali;

- sviluppare la coscienza di ciò che è giusto e di ciò che è sbagliato;

- sviluppare comportamenti rispettosi , cortesi e aperti all’incontro con

culture diverse;

- costruire il valore della solidarietà;

- costruire il valore del rispetto della vita, della pace e dell’ambiente.

 

FINALITA’ DELLA SCUOLA

La scuola dell’infanzia , affiancando l’opera educativa dei genitori e

tenendo conto dell’esperienza del bambino, predispone un ambiente

adeguatamente stimolante per la crescita e l’apprendimento.

Le finalità della scuola dell’infanzia consistono nell’aiutare il bambino a sviluppare la propria identità, autonomia e competenza assicurandogli la massima promozione possibile di tutte le capacità personali nel rispetto dei suoi ritmi.

 

PROGETTARE: OSSERVAZIONE - VERIFICA - VALUTAZIONE

La programmazione didattica annuale sarà sviluppata attraverso uno

Sfondo Integratore quest’anno sarà: (Usi Costumi e Tradizioni) che sarà il collante di tutti i progetti sviluppati nei Piani Personalizzati.

Per pianificare i progetti sono necessari:

  1. un’attenta Osservazione del bambino e del gruppo nel quale è

inserito;

  1. una costante Verifica e Valutazione ( iniziale, intermedia e finale) al

fine di monitorare le proposte in corso di attuazione , documentare i

traguardi raggiunti ed apportare eventuali interventi necessari in base

ai risultati ottenuti.

SCELTA GENERALE DEL METODO

Lo stile metodologico adottato dalla nostra scuola corrisponde alle

Indicazioni Nazionali per i piani personalizzati delle attività educative

nelle scuole d’infanzia ( legge n.59 12/02/04 ), e alla nuova normativa legge 107 del 13/02/2015.

La scuola dell’infanzia esclude metodi pedagogici didattici che

tendano ad una precoce scolarizzazione dei bambini.

La nostra scuola, in sintonia con le nuove Indicazioni Nazionali, adotta

apposite mediazioni didattiche:

* IL GIOCO

Il gioco può essere individuale o collettivo, guidato o libero, per età

omogenea o eterogenea. La scuola valorizza il gioco in tutte le sue

forme ed espressioni come fonte primaria e privilegiata di molteplici

apprendimenti predisponendo ambienti stimolanti per i giochi simbolici, di finzione, motori e cognitivi.

* IL FARE PRODUTTIVO

La scuola dell’infanzia dà rilievo alle esperienze dirette presentandosi

come un ambiente in grado di soddisfare la curiosità del bambino

privilegiando il contatto con la natura, le cose, i materiali, l’ambiente

sociale e la cultura.

* LA RELAZIONE

L’apprendimento passa necessariamente attraverso il vincolo della

relazione, con i pari (compagni) e con gli adulti ( genitori, insegnanti);

per questo la scuola si propone come un ambiente sereno, teso ad a

crescere nel bambino la sicurezza, l’autostima e la fiducia.

Alla luce di tali considerazioni le insegnanti hanno riflettuto

collegialmente sull’ adozione di comuni scelte metodologiche e hanno

optato per una ORGANIZZAZIONE SPAZIO – TEMPORALE funzionale all’

apprendimento. Il bambino diventa protagonista del suo agire, del fare

quotidiano, interagendo con i compagni. Il bambino si trova quindi a

vivere in una struttura intenzionalmente predisposta a soddisfare i

bisogni educativi e formativi.

Lo SPAZIO quindi non solo come oggetto di organizzazione scolastica,

ma come luogo dell’ apprendimento implicito, oltre che luogo di vita.

Il TEMPO costituisce, insieme allo spazio, una dimensione fondamentale

dell’esperienza del bambino ed è uno fra gli elementi principali per

capire ed organizzare la realtà.

Il ritmo della giornata va determinato in modo da tenere conto della

percezione individuale del tempo e le sue componenti emotive. In

questo senso sono di grande aiuto le cosiddette ROUTINES; infatti la

scansione della giornata segnata da attività ed elementi ricorrenti aiuta

la costruzione mentale della temporalità. La ripetizione rassicura i

bambini; fornisce loro punti di riferimento che permettono di orientarsi

con fiducia nella giornata ( tramite l’anticipazione degli eventi ).E’

attraverso il rito che si acquisisce sicurezza, che passa l’apprendimento

e si scatena la creatività.

ORGANICO E RISORSE STRUTTURALI

L’ organico della scuola è costituito da:

1 insegnante coordinatrice

2 addette all’ assistenza

4 collaboratori  

Le sezioni sono formate da bambini di età omogenea, ma si

garantiscono momenti di attività per gruppi eterogenei

  • durante l’ accoglienza del mattino
  • durante i momenti di gioco libero in giardino
  • durante la preparazione di feste ( Natale, Carnevale, Festa della

Famiglia)

  • eventuali momenti specifici di intersezione programmati

In quest’ anni scolastici la nostra scuola dell’ infanzia può contenere 2

sezioni e il numero complessivo massimo di bambini è di 32.

L’edificio attualmente consta di:

  • spazi interni

2 aule di sezione

1 salone utilizzato per i momenti comunitari

1 laboratorio grafico-pittorico-manipolativo

1 piccolo spazio informatico

2 servizi

1 dormitorio

1 sala da pranzo

1 palestra attrezzata per la psicomotricità

  • spazi esterni

1 giardino con giochi per il grande movimento

IL COMITATO DI GESTIONE

Il comitato di gestione è composto da:

Presidente: Antonino Scopelliti;

Genitori: Romeo Alfredo, Tassine Aicha

Coordinatrice: Francesca Vittoria Tropeano e dal 11/01/2019 Deborah Favasuli;

I principali compiti del Comitato di Gestione sono:

Stabilire ed adottare i principi ispiratori della scuola Provvedere all’amministrazione e al buon funzionamento della scuola;

Approvare la nomina del personale;

Realizzare le decisioni dell’assemblea e del consiglio scolastico;

LE INSEGNANTI

L’insegnante impegnata nella didattica é:

Francesca Vittoria Tropeano (coordinatrice) dal 11/01/2019 Deborah Favasuli

Le assistenti impegnate saranno due:

Federica Teresa Beatino

Babuscia Rosa

L’insegnante assunta e le assistenti sono state selezionate dai soci Fondatori dopo un lungo e travagliato percorso selettivo.

Quest’anno il Comitato di Gestione propone all’insegnante un progetto di formazione ed aggiornamento che comprende un’ampia e ricca gamma di argomenti culturali al fine di garantire una costante valorizzazione della figura professionale, in continua evoluzione dal punto di vista pedagogico-psicologico-didattico.

IL CONSIGLIO SCOLASTICO

Il Consiglio Scolastico è composto da:

La Coordinatrice e l’insegnante;

Due genitori rappresentanti dei bambini : Bouchaqor Bhissam, Naoui Sanaa.

Un rappresentante del Comitato di Gestione: Antonino Scopelliti

IL SERVIZIO AMMINISTRATIVO

La nostra scuola, garantisce il controllo degli affari amministrativi e di gestione, grazie alla figura professionale del Dott. Fabio Vazzana. Assicura la puntuale disponibilità dei mezzi necessari allo svolgimento regolare delle attività didattiche ed ausiliarie, quali il servizio mensa e più in generale a tutto ciò di cui necessita la scuola per il buon funzionamento strutturale della stessa.

La segreteria sarà aperta ai genitori per qualsiasi informazione o

necessità dalle ore 8.30 alle ore 11.00.

I SERVIZI AUSILIARI

MENSA: i pasti sono preparati all’interno della scuola in locali attrezzati

appositamente. La cuoca, la sig.ra Federica Teresa Beatino segue il menù preposto dal servizio della nostra ASP, sia per la varietà e gli abbinamenti, che per i condimenti e le quantità.

Il servizio garantisce un menù alternativo nei seguenti casi:

alunni affetti da allergie alimentari, e previa certificazione del medico;

agli alunni con credi religiosi che escludono alcuni alimenti, su richiesta

dei genitori.

Il menù completo è affisso all’ingresso della scuola ed è pubblicato in questo sito inoltre può essere richiesto in copia. La scuola propone un doppio menù: uno invernale e uno estivo privilegiando i cibi di stagione. Il menù estivo avrà decorrenza da Maggio ad Ottobre.

PULIZIA: l’igiene e la pulizia dei locali sono assicurati secondo le direttive dell’ASP e con la supervisione della scuola da n. 4 colleboratori.

TRASPORTO: per i bambini, i cui genitori ne facciano richiesta, la scuola assicura il trasporto a mezzo di un pulmino. Il servizio è gestito dalla scuola. Nel pulmino, oltre all’autista, è presente una persona adulta che vigila i bambini e le bambine trasportati.

LA COLLABORAZIONE ED IL COORDINAMENTO CON ALTRE

SCUOLE

La nostra scuola ritiene essere importante lo scambio ed il confronto con altre realtà scolastiche poiché permette di seguire programmi, metodi, percorsi formativi, alla pari delle scuole radicate nel territorio.

Per tali motivi siamo iscritti alla FISM Territoriale per la Formazione.

E’ nostra intenzione continuare ed accrescere questo percorso di

coordinamento.

LA COLLABORAZIONE CON ESPERTI

E’ nostra intenzione cercare la collaborazione di un psicopedagogista.

Questa collaborazione è un’opportunità di crescita professionale per le insegnanti, pedagogica per i genitori e soprattutto un’occasione per garantire a tutti i bambini uguali possibilità di apprendimento

LA COLLABORAZIONE SCUOLA – FAMIGLIA

La famiglia e la scuola sono gli ambienti educativi primari. Lavorare

insieme per un progetto unico, per la crescita e lo sviluppo sereno ed

armonico del bambino, fa si che si renda necessaria una collaborazione attenta ed attiva tra le due istituzioni.

Partecipare alle riunioni scolastiche permette la continua informazione

sulle attività didattiche svolte durante l’anno e sull’andamento generale della sezione.

Numerosi sono gli appuntamenti e gli impegni che la scuola promuove.

Per tale ragione, si chiede la collaborazione alle famiglie per le uscite

didattiche, per la preparazione e l’organizzazione delle feste, per

l’organizzazione della gita scolastica e per la manutenzione della scuola, ma soprattutto si chiede ai genitori coerenza nel portare avanti in famiglia le linee educative della scuola.

I talenti e la professionalità di ogni genitore troveranno spazio adeguato di espressione all’interno della scuola dell’infanzia.

Tra le altre cose si cercherà di organizzare per i genitori laboratori creativi (decoupage, cartonaggio,...),attività teatrale e corsi di cucina.

Tali occasioni di incontro sono ottimi strumenti di socializzazione e di

aggregazione nonché di espressione della propria creatività.

ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA SCOLASTICA

ORARIO ATTIVITA’

Apertura anticipata: 7.30

Riservata a chi ha reali e giustificati motivi di lavoro, documentati da un certificato del datore di lavoro o autocertificati

Entrata per tutti

8.30-9.00

Accoglienza e ascolto da parte dell’insegnante del bambino e brevi comunicazioni con i genitori

9.00-9.30 Momento comunitario di preghiera per i cristiani e animazione per i non.

9.30-10.00 Rituali di apertura: assegnazione degli incarichi, conta dei compagni, compilazione dei calendari di sezione, conversazione, merenda,…

10.00-11.45 (cuccioli 10.00-11.00) Attività di sezione e laboratoriali

11.45-12.00 (cuccioli 11.00-11.15) Rituali di preparazione del pranzo

12.10-13.10 (cuccioli 11.15-12.10) Pranzo

13.10-13.50 (cuccioli 12.10-13.00) Gioco libero

12.15-12.45 Uscita per i bambini che non si fermano per il pranzo

13.50-15.15 (cuccioli 13.00-15.30)

Attività di sezione e laboratori ali (Riposo pomeridiano per i cuccioli)

15.15 Partenza primo turno del pulmino

15.15-15.30 Riflessioni sulle attività svolte e rituali di chiusura

15.25 Partenza secondo turno del pulmino Uscita

15.30 Ingresso genitori Importante non entrare prima delle 15.30

15.30-15.50 Congedo

IL CALENDARIO SCOLASTICO 2018-2019

Come da calendario scolastico regionale

chiusa Agosto

 

AVVENIMENTI E DATE IMPORTANTI DA RICORDARE

Settembre

-Incontri individuali e anamnesi per i piccoli

Ottobre

- Riunioni delle Sezioni

- Gita d’inzio anno

- Assemblea Generale

Novembre

- Incontri individuali (cuccioli e orsetti)

- Open Day: tutti coloro che sono interessati

potranno visitare la scuola accompagnati dalle insegnanti

Dicembre - Recita Natalizia

- Festa di Natale

Gennaio Incontri individuali (orsetti)

Febbraio

- Festa di Carnevale :festa in maschera per i bambini.

- Laboratori per i genitori

Marzo

- Preghiera Pasquale

- Mercatino di Pasqua con gli elaborati realizzati nei laboratori

Maggio

- Riunioni delle Sezioni

- Incontri individuali di fine anno

- Festa della Famiglia (Ultima domenica di maggio)

- Gita di fine anno

Giugno - Pic nic in una fattoria da concordare

PROGETTI DIDATTICI

Propedeuticità all’ Informatica

In Questi anni si e svolto e si continuerà a svolgere un corso di Informatica per i bambini membri della sezione Orsetti.

Il corso sarà tenuto e curato dal Sig. Antonino Scopelliti.

Il corso avrà una frequenza settimanale con lezioni di 45 minuti. La prospettiva è quella di conoscere il computer come mezzo utile e stimolare l’osservazione, la curiosità e la creatività.

Fotografia

Il corso può essere

considerato una proposta divertente e, nel contempo, una forma artistica che spinge i bambini verso un ulteriore linguaggio espressivo quale la fotografia .

Il corso prevede un approccio con l’ambiente, viene svolto da un fotografo qualificato ed è rivolto ai bambini della sezione Orsetti.

Laboratorio della lingua inglese

Lo studio della lingua inglese diventa indispensabile per lo sviluppo del

bagaglio culturale del bambino e della bambina.

Il laboratorio di inglese è rivolto ai bambini della sezione Orsetti.

Le attività si baseranno esclusivamente sul gioco.

L’insegnante di riferimento è la Sig.na Federica Teresa Beatino.

“Emozioni ed affettività”

Con questo progetto miriamo ad educare e sensibilizzare le nostre bambine e i nostri bambini, all’importanza di esprimere sentimenti positivi; impareranno, così, a riconoscere e dare un nome alle loro emozioni, manifestare con meno resistenza la propria affettività.

Verrà svolto in classe e, in special modo, nell’angolo riservato all’affettività. Saranno coinvolti tutti i bambini, con la stretta collaborazione dei nonni, genitori e dei fratellini.

Propedeutica all’arte

Questo progetto aiuta i bambini a sviluppare uno sguardo critico nei confronti di ciò che li circonda apprezzando ciò che sta intorno a loro stimolandoli a selezionare e a valorizzare dei particolari della realtà circostante. Il progetto coinvolge tutti i bambini e sarà svolto in aula, in giardino, in palestra e nell’angolo della creatività